Chirurgia della cardiopatie valvolari

Chirurgia riparativa:
Sia per le valvole mitrale e tricuspide sia per la valvola aortica ( bicuspide e tricuspide). Tale chirurgia determina notevoli vantaggi,in termini di qualità di vita, soprattutto nei giovani, consentendo loro di evitare la terapia anticoagulante ed i conseguenti rischi emorragici e tromboembolici che ne derivano

Chirurgia sostitutiva: quando non è possibile riparare le valvole cardiache, vengono sostituite con protesi valvolari, sia meccaniche che biologiche, in base alla tipologia di paziente.

Chirurgia mininvasiva della valvola aortica e mitralica:
La chirurgia minivasiva della valvola aortica viene effettuata mediante un piccolo taglio di 4-5 cm a livello sternale, mentre nella la chirurgia minivasiva della valvola mitralica, l'incisione viene effettuata a livello sottomammario destro nelle donne ed antero laterale destro negli uomini.

Chirurgia mininvasiva della fibrillazione atriale:
Tale procedura si effettua con un approccio mininvasivo, cioè con un piccolo taglio di 3-4 cm antero-laterale a destra e permette di risolvere con la piu' alta percentuale di successo e in maniera definitiva tale patologia, evitando la terapia anticoagulante.